mercoledì 1 maggio 2013

UN GIORNO, FORSE MAI

Ho promesso a me stessa di non cercarlo più. E così ho fatto. Da una settimana a questa parte più chiamato, più scritto, niente di niente. E ce la posso fare. Non è questo il problema. Ma mi sono promessa di non cercarlo più, non di non pensarci più. C'è una bella differenza. Forse un giorno ci riuscirò, forse non lo penserò per un periodo e poi qualcosa tornerà prepotente e inaspettato a farlo inciampare nuovamente nei miei pensieri. Ma adesso ci penso eccome..penso a con chi sarà, dove, che cosa starà facendo. Se un po' a me ci pensa. Credo di sapere la risposta: no. 

Ieri è stato il giorno della sua partenza, del viaggio in un paese lontano che farà con una ragazza che non sono io. Fa male. E fa anche rabbia perchè sostanzialmente mi ha preso parecchio in giro. E allora speriamo che gli venga un attacco di dissenteria. Non acuta eh..per carità. Ma insomma. Eccheccazzo. Me ne frego delle buone maniere.




9 commenti:

  1. Ciao! Oggi ho visto il link che hai messo al mio blog e sono venuto a leggerti. Volevo ringraziarti per mail ma non ho trovato l'indirizzo e quindi lo faccio qui, pubblicamente, che è anche meglio.

    Inachis Io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Grazie! Ti leggo sempre volentieri!

      Elimina
  2. 'na cagarella leggera, insomma. Giusto per dare un po' di fastidio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si..di quelle che ti passano solo quando ormai la vacanza è finita...muahahahah!! :D

      Elimina
  3. Certe persone sono per noi, come la fiamma delle candele per una farfalla... Resistiamo, poi ci avviciniamo e bruciamo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potevi descriverlo meglio!

      Elimina
    2. Non esistono realmente parole per definire certe sensazioni... solo approssimazioni...
      Conosco quelle sensazioni ed è così che le visualizzo...

      Elimina
    3. Purtroppo nessuno di noi è immune ad un sentimento non corrisposto.
      Ma quando mi rispunteranno le ali sarò in grado di volare ancora più in alto. O magari di bruciarmi ancora.

      Elimina
    4. Il dolce fuoco dell'inquisizione che purifica e scortica nuovi strati di un cuore sempre più debole e stanco...
      Nessuno ne è immune, dici giusto... Si può solo cercare di resistere ai sussurri del cuore con tutta la voce che si ha nel corpo...

      Elimina